BirdHouse

---1 ---2 ---3
---5 ---6

---4

BirdHouse

Concorso di idee per una casa sull’albero

Malga Boia(Boiart)-Cles 2012

 

Arch. Dayla Riera

progetto


L’idea di arrampicarsi su di un albero per ripararsi o anche solo per vedere la terra da un‘altra prospettiva è antica quanto tutta l’umanità. Dagli antichi fino all’epoca contemporanea, passando per le visioni radicali della metà del secolo scorso, vi sono state numerose sperimentazioni ed esempi su come utilizzare la vicinanza di un albero per costruire un “luogo altro”, immerso nella natura, dove poter soggiornare, rilassarsi, contemplare e naturalmente osservare.
Questa “prospettiva altra” non regala solo godimento all’occhio, ma ascoltare suoni, sentire odori e accedere all’interno di quella chioma che dal basso sembra essere invalicabile e, proprio per questo, oggetto di fantasie e nascondigli di avventure immaginarie, capace di stimolare le fantasie non solo dei più piccoli.
E’ da qui che nasce l’idea di progettare una struttura semplice, di forma squadrata, in netta contrapposizione con le forme morbide della natura, capace però, una volta entrati, di regalare inediti affacci sul paesaggio e nuove sensazioni, impossibili quando si è a contatto con il suolo.

 

Il progetto si caratterizza come una piccola scatola di legno di pianta rettangolare (3,10mx3,50), rivestita in listoni di legno di larice che racchiude al suo interno un unico spazio gestito, a diverse altezze, da delle “mensole” capaci di assumere funzioni differenti pur essendo sempre accostate alla struttura perimetrale. Queste, insieme alle bucature che esternamente sembrano poste in maniera casuale, riescono non solo ad assolvere le funzioni per cui maniera casuale, riescono non solo ad assolvere le funzioni per cui sono state studiate, ma permettono la generazione di luoghi intimi e isolati, atti al riposo e all’osservazione.

BirdHouse ultima modifica: 2012-12-11T11:04:47+00:00 da studiocrea