TORRE CAMPANARIA

FRONTI-TORREpiante-terra-e-quarto piante-sesto-intradosso pianta-coperturasezione-colorata

TORRE CAMPANARIA

Restauro Torre Civica

Petriolo 2015

 

Arch.Guido Graziani

Progettazione e direzione lavori

Coordinamento alla sicurezza

 

110.000.000 €

importo lavori


Addossata al lato destro della chiesa dei S.S. Martino e Marco, il manufatto viene annoverato come già esistente nell’inventario della Parrocchia di S. Martino redatto il 12 settembre 1684, nel quale si legge che all’interno del nucleo castello si trovano due campane di cui una della detta chiesa.

In realtà la parte bassa della torre, simile ad una torre difensiva più che ad un campanile, è addirituura databile intorno al XII-XII secolo.

L’intervento ha avuto un duplice obiettivo e cioè quello di tutelare un bene che costituisce testimonianza materiale di civiltà per il Comune di Petriolo e quello di valorizzare il bene culturale, rendendolo fruibile alla collettività.

Percorso quindi in linea con gli orientamenti più moderni del restauro che si pone infatti lo scopo indispensabile di assicurare il godimento da parte della collettività del patrimonio culturale che oltre ad ammirare deve conoscere e vivere il bene stesso esistente.

Un’ammirazione ed una conoscenza resa possibile dall’esperienza quindi “vissuta” salendo i piani interni introdotti nel manufatto, utili anche ad ospitare “eventi” paralleli e organici (mostre di pittura, mostre fotografiche, mostre dei presepi, etc) o quella di riconoscere lo stesso bene anche nelle ore notturne per mezzo di una nuova visibilità garantita per mezzo di un appropriato progetto lluminotecnico.

L’intervento ha comportato sinteticamente la rimozione delle parti ormai obsolete e decadenti, realizzate all’interno principalmente nel XX secolo, quali solai a voltine in murature su travi in ferro, impalcati in legno, scale in legno e, previo restauro della muratura e del castello delle campane, l’introduzione di un sistema di impalcati in acciaio (n.5) trasparenti raggiungibili con delle scale in acciaio addossate sul lato interno aderente alla chiesa dei S.S. Martino e Marco. La scelta di tale intervento ha permesso anche di trasformare il manufatto da elemento esclusivamente osservabile dall’esterno ad elemento dal quale godere del panorama e cioè punto d’osservazione del paesaggio circostante una volta raggiunto l’ultimo impalcato posto a circa 23 mt dalla piazza sottostante.

 

TORRE CAMPANARIA ultima modifica: 2016-02-08T16:06:20+00:00 da studiocrea